Progettazione Installazione e Manutenzione Impianti Tecnologici

Sprecare meno energia significa
ridurre subito fino al 20%
le spese di riscaldamento.

Fanghi, calcare, incrostazioni corrosione e presenza di aria
nell’impianto di riscaldamento sono la causa principale di radiatori
freddi, rumori in caldaia e diminuzione del rendimento che portano
ad uno spreco di combustibile fino al 20% in più e anche ben oltre.
Sprecare meno energia significa ridurre subito le spese
di riscaldamento, migliorare le condizioni di vita all’interno del vostro
appartamento, tutelare l’ambiente e l’aria che respiriamo, attenersi
alle Normative Europee UNI CTI 8065/89 - 8884/88 - 8364/84
e alla Legge Italiana (DPR 59/2009).
Oggi attraverso la prevenzione ed un intervento mirato è possibile
ottimizzare il rendimento dell’impianto allungandone la vita,
ottenere un ambiente piu’ confortevole e risparmiare fino al 20%
sul consumo di combustibile.*

Il trattamento degli impianti termici ha assunto negli ultimi anni un’importanza fondamentale.
Ciò soprattutto in relazione ai costi di uno dei più importanti investimenti delle nostre abitazioni ed all’enorme consumo di energia dispersa a causa del cattivo funzionamento degli impianti obsoleti o non correttamente manutenuti. Il fenomeno è ancora più importante se si considera che le emissioni in atmosfera sono strettamente correlate sia alla quantità dei gas di scarico emessi a causa del calo di rendimento di un impianto, dovuto all’usura ed alla scarsa pulizia, che alla qualità dei gas stessi, che nei casi peggiori di cattiva manutenzione possono essere costituiti da veri e propri veleni.

Non ci soffermiamo sull’argomento inquinamento (trattato esaurientemente dai vari protocolli internazionali) ma ci limitiamo a citare le Norme Comunitarie Europee (di seguito indicate ed alle quali ogni paese si adegua con Decreti o Leggi Nazionali) che hanno il comune intento di limitare i consumi e diffondere la cultura della corretta manutenzione in un ottica di risparmio energetico. Elenchiamo qui di seguito senza pretesa di citarli tutti,le principali famiglie dei vari

TIPI DI IMPIANTO

RISCALDAMENTO (a circuito chiuso o a reintegro), vi sono vari sistemi, dai più classici con caldaia centralizzata

e radiatori, ai più moderni pavimenti radianti con caldaie ad alto rendimento a condensazione, ai sistemi solari

con circolazione naturale o forzata.

REFRIGERAZIONE (in genere a circuito chiuso), con sistemi misti acqua-aria (fan-coil) o con scambiatori industriali,

o impianti di raffrescamento a pavimento.

ACQUA CALDA SANITARIA (circuito aperto), con o senza accumulo.

IMPIANTI BITERMICI per acqua calda sanitaria e riscaldamento.

Nei primi tre casi i problemi principali sono la corrosione, dovuta a vari fenomeni, la formazione di fanghi, (anche

magnetici) la formazione di alghe e batteri. Nel quarto caso il problema principale è la formazione di calcare, oltre

che di ossidi da corrosione. Negli impianti bitermici (fra i più comuni) i problemi si sovrappongono. Altro problema

è la purezza e le proprietà organolettiche dell’acqua (odore e sapore), altri sistemi interessati dai trattamenti sono

 

i più recenti.

SISTEMI IN POMPA DI CALORE

Sono sistemi che trasferiscono energia termica sfruttando il ciclo termodinamico da una sorgente a temperatura

più bassa ad una più alta. Le più diffuse di ultima generazione sono:

Polivalenti producono contemporaneamente o separatamente sia acqua calda che fredda.

Con inverter sono unità dotate di compressore a giri variabili.

Ad assorbimento si discostano dalle precedenti per aver bisogno di metano o gpl per funzionare.

Geotermiche sono unità acqua/acqua in cui si utilizza il terreno come sorgente esterna.

Splitatte con bollitore integrato sono unità separate, una parte fuori dall’edificio e una parte dentro.

In co2 utilizzano come refrigerante l’r744 ossia anidride carbonica (co2), molto efficienti nella produzione di

acqua ad elevata temperatura.

Bistadio realizzate con doppio compressore e con refrigeranti differenti.

PIZZIMENTI MAURIZIO | 202, Viale L. Da Vinci - 90145 Palermo (PA) - Italia | P.I. 04942550825 | Tel. +39 091 551033 | ufficiotecnico@manutenzionepizzimenti.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite